Leguminose

I legumi sono piante di semi di cotiledoni e comprendono arachidi, semi di soia, lenticchie, fagioli, piselli. Nel loro insieme i legumi rappresentano solamente il 6% del raccolto di cibo mondiale, ma costituiscono il 19% delle proteine alimentari del mondo. Circa l'80% dell'azoto dei semi dei legumi è contenuto in due tipi di globuline in essi contenute: la legumina e la vicilina.

ARACHIDI

L’ingestione delle arachidi è una delle principali cause di gravi reazioni allergiche in USA sia nei bambini che negli adulti. Lo 0.7% dei bambini, secondo una recente indagine negli USA è allergico alle arachidi. Questa reazione di ipersensibilizzazione inizia spesso precocemente nell’infanzia e si protrae per tutta la vita. Ciò è in contrasto con altre allergie alimentari infantili, come ad esempio verso il latte e le uova che, di solito, si risolvono spontaneamente con il progredire dell’età.

ALLERGENI

Le indagini fino ad ora compiute suggeriscono che potrebbe essere messo a punto un gene mutato delle arachidi (Ara h 1, 2 o 3) per rimpiazzare il suo omologo allergenico presente nel genoma delle arachidi. Si potrebbe così attenuare lo sviluppo della reazione allergica in individui sensibili che inavvertitamente abbiano ingerito questo alimento. Gli allergeni delle arachidi sono relativamente stabili al calore e sono quindi presenti sia nelle arachidi crude che nelle arachidi arrostite. In uno studio di vari alimenti in commercio contenenti arachidi, solamente le proteine idrolisate delle arachidi e l'olio di arachide non mostrarono attività allergenica alla RAST-inibizione. La mancanza di allergenicità dell'olio di arachide trattato ad alte temperature è stata anche dimostrata con test di provocazione orale in doppio cieco. L'olio di arachide spremuto a freddo può tuttavia contenere proteine allergeniche.

SOIA

Il maggior raccolto alimentare della famiglia dei legumi è la soia (Glycine max). L'olio è usato principalmente per l'alimentazione umana mentre la maggior parte dei pasti proteici di soia sono usati per l'alimentazione animale.

ALLERGENI

Molte frazioni della soia contengono allergeni. Sono stati identificati allergeni che cross-reagiscono con le frazioni globuliniche della soia 2S, 7S e 11S. Studi in immunoblotting, usando sieri di persone sensibili alla soia con dermatite atopica, hanno dimostrato che anticorpi IgE sono diretti preferenzialmente verso una globulina 7S con peso molecolare di 30kD. Usando il siero di un paziente con sensibilità inalatoria alla farina di soia, è stata dimostrata l'esistenza di anticorpi IgE a molteplici componenti della farina di soia con peso molecolare fra 14 e 54 kD. La lecitina di soia è stata riportata come una causa di asma del panettiere. Epidemie di asma causato dall'inalazione di polvere di soia sono state attribuite a due proteine derivate dal baccello della soia, Gly m 1A (7.5 kD, pI 6.8) e Gly m 1B (7.0 kD, pI 6.1-6.2).

Leguminose

I legumi sono piante di semi di cotiledoni e comprendono arachidi, semi di soia, lenticchie, fagioli, piselli. Nel loro insieme i legumi rappresentano solamente il 6% del raccolto di cibo mondiale, ma costituiscono il 19% delle proteine alimentari del mondo. Circa l'80% dell'azoto dei semi dei legumi è contenuto in due tipi di globuline in essi contenute: la legumina e la vicilina.

ARACHIDI

L’ingestione delle arachidi è una delle principali cause di gravi reazioni allergiche in USA sia nei bambini che negli adulti. Lo 0.7% dei bambini, secondo una recente indagine negli USA è allergico alle arachidi. Questa reazione di ipersensibilizzazione inizia spesso precocemente nell’infanzia e si protrae per tutta la vita. Ciò è in contrasto con altre allergie alimentari infantili, come ad esempio verso il latte e le uova che, di solito, si risolvono spontaneamente con il progredire dell’età.

ALLERGENI

Le indagini fino ad ora compiute suggeriscono che potrebbe essere messo a punto un gene mutato delle arachidi (Ara h 1, 2 o 3) per rimpiazzare il suo omologo allergenico presente nel genoma delle arachidi. Si potrebbe così attenuare lo sviluppo della reazione allergica in individui sensibili che inavvertitamente abbiano ingerito questo alimento. Gli allergeni delle arachidi sono relativamente stabili al calore e sono quindi presenti sia nelle arachidi crude che nelle arachidi arrostite. In uno studio di vari alimenti in commercio contenenti arachidi, solamente le proteine idrolisate delle arachidi e l'olio di arachide non mostrarono attività allergenica alla RAST-inibizione. La mancanza di allergenicità dell'olio di arachide trattato ad alte temperature è stata anche dimostrata con test di provocazione orale in doppio cieco. L'olio di arachide spremuto a freddo può tuttavia contenere proteine allergeniche.

SOIA

Il maggior raccolto alimentare della famiglia dei legumi è la soia (Glycine max). L'olio è usato principalmente per l'alimentazione umana mentre la maggior parte dei pasti proteici di soia sono usati per l'alimentazione animale.

ALLERGENI

Molte frazioni della soia contengono allergeni. Sono stati identificati allergeni che cross-reagiscono con le frazioni globuliniche della soia 2S, 7S e 11S. Studi in immunoblotting, usando sieri di persone sensibili alla soia con dermatite atopica, hanno dimostrato che anticorpi IgE sono diretti preferenzialmente verso una globulina 7S con peso molecolare di 30kD. Usando il siero di un paziente con sensibilità inalatoria alla farina di soia, è stata dimostrata l'esistenza di anticorpi IgE a molteplici componenti della farina di soia con peso molecolare fra 14 e 54 kD. La lecitina di soia è stata riportata come una causa di asma del panettiere. Epidemie di asma causato dall'inalazione di polvere di soia sono state attribuite a due proteine derivate dal baccello della soia, Gly m 1A (7.5 kD, pI 6.8) e Gly m 1B (7.0 kD, pI 6.1-6.2).